Riparte per il terzo anno consecutivo il corso di Neuroetica impartito dal Direttore del GdN (Gruppo di Neurobioetica) Prof. P. Alberto Carrara, L.C. ai corsi di laurea magistrale in Neuroscienze Cliniche e Psicologia e Psicopatologia dello Sviluppo presso la Facoltà di Psicologia della UER (Università Europea di Roma).

Obiettivi Formativi

Questo corso per psicologi intende fornire allo studente un’introduzione sistematica a quell’emergente settore interdisciplinare che oggi è la “neuroetica” e, attraverso lezioni frontali e attività dinamiche di gruppo, offre una visione d’insieme sulla natura, sullo statuto e sul metodo proprio della neuroetica stessa.
Obiettivi formativi e abilità. Attraverso le lezioni frontali, i testi proposti per lo studio e le attività dinamiche che il docente proporrà durante il semestre, lo studente di questo corso di neuroetica per psicologi:
 Comprenderà il contesto di sviluppo della neuroetica (il neuro-centrismo contemporaneo);
 Saprà descrivere le principali tappe della storia delle neuroscienze;
 Comprenderà la definizione, storia e lo statuto epistemologico delle neuroscienze;
 Verrà introdotto alle principali definizioni di neuroetica;
 Conoscerà i principali autori che operano in questo settore interdisciplinare;
 Saprà comprendere e descrivere le principali correnti all’interno della neuroetica;
 Infine, inizierà a conoscere alcune delle aree specifiche della neuroetica. In questo contesto, verrà data un’enfasi particolare in relazione alla psicologia e alla psichiatria.

Conoscenze e Abilità da acquisire

Conoscenze da acquisire:
 Lo studente comprenderà il contesto di sviluppo della neuroetica (il neuro-centrismo contemporaneo);
 Conoscerà la definizione, una breve storia e lo statuto epistemologico delle neuroscienze;
 Verrà introdotto e saprà spiegare le principali definizioni di neuroetica;
 Conoscerà i principali autori che operano in questo settore interdisciplinare;
 Infine, inizierà a conoscere alcune delle aree specifiche della neuroetica. In questo contesto, verrà data un’enfasi particolare in relazione alla psicologia e alla psichiatria.

Abilità da acquisire:
 Saprà descrivere le principali tappe della storia delle neuroscienze;
 Saprà comprendere e descrivere le principali correnti all’interno della neuroetica;
 Saprà collocare diacronicamente i diversi modelli di interpretazione della neuroetica.

Acquisizione di competenze trasversali:
 Sarà in grado di riassumere sinteticamente e criticamente il percorso svolto attraverso un lavoro scritto finale (Paper);
 Formulerà un proprio giudizio sulla definizione di neuroetica.

Programma di insegnamento

I principali argomenti trattati al fine del raggiungimento degli obiettivi formativi e delle abilità da acquisire sono:
1. Introduzione: il contesto. Neurocentrismo, neuromania e neurofobia; 2. Le “neuroscienze”: storia, sviluppo, definizione, statuto epistemologico; 3. La Neuroetica: contesto e narrativa storica; 4. “Le neuroetiche” e la Neurobioetica; 5. Neuroetica: le principali definizioni; 6. Neuroetica: gli autori principali; 7. Neuroetica: le correnti più rilevanti (modelli di neuroetica); 8. Neuroetica e psicologia-psichiatria; 9. Neuroetica: alcune aree specifiche (se il tempo lo permetterà).

Maggiori dettagli cliccando qui:

https://unier.esse3.cineca.it/Guide/PaginaADErogata.do?ad_er_id=2020N0N0S23562*1210&ANNO_ACCADEMICO=2020&mostra_percorsi=N