Il 18 settembre abbiamo dato avvio al nuovo anno di attività inaugurando il NUOVO CORSO DI PERFEZIONAMENTO IN NEUROBIOETICA 2020/2021 che approfondirà gli aspetti medico-sociali delle sfide dell’evoluzione digitale con una particolare sensibilità nei confronti della pandemia COVID-19.

L’anno scorso abbiamo aperto i lavori con il Prof. Marco Gori, quest’anno ci ha onorato della sua esperienza uno dei maggiori esperti di Reti Neurali e Sistemi Artificiali Adattivi: il Prof. Paolo Massimo Buscema.

Questa Lectio del prof. Buscema ha avuto come sfondo “L’arte della previsione”, titolo tratto dal recente volume intervista sull’intelligenza artificiale a cura di Vittorio Capecchi (Mimesis 2020). L’ingegnere informatico e membro del GdN dott. Rosario Moscato ha dialogato con l’ospite cercando di approfondire l’esperienza personale e professionale del Prof. Buscema, le tematiche dell’intelligenza artificiale, i suoi scopi, cosa sono le reti neurali e i sistemi artificiali adattivi, quali le applicazioni concrete nell’ambito sanitario e nel contesto odierno della pandemia COVID-19. Il prof. Buscema ha illustrato la genesi e la missione del Centro di Ricerca Semeion e la sua visione sulle sfide sociali che l’intelligenza artificiale pone per l’oggi e per il domani. Consigliata la lettura di due articoli de Il Sole 24 Ore: “Apprendere ad apprendere: ecco come nasce l’intelligenza artificiale” (2018) e “Intelligenza artificiale, stupidità naturale, possibilità culturali” (2020).

Seguici sulla pagina istituzionale Facebook “Neuroscienze e Neuroetica”.

Video dell’evento: