L’anno 2018/2019 del Gruppo di Neurobioetica dedicato alla RoboEtica – una sintesi

Pubblichiamo
di seguito la Newsletter inviata lo scorso 5 luglio dal Coordinatore del Gruppo
di ricerca in Neurobioetica (
GdN) dell’Ateneo Pontificio Regina Apostolorum,
Prof. P. Alberto Carrara, L.C. a conclusione delle attività 2018/2019 dedicate
alla
RoboEtica. All’interno della Newsletter potrete trovare la sintesi del
percorso interdisciplinare dedicato alla riflessione sulle emergenti sfide dell’ibridazione
uomo-macchina con una particolare sensibilità rivolta al contesto neuro-riabilitativo;
alla fine viene annunciato il
III corso di perfezionamento in Neurobioetica
2019/2020
che partirà a ottobre e che si concentrerà sulla cosiddetta
Intelligenza Artificiale.  
Roma, 5 luglio 2019
Carissimi membri, studenti e amici del
Gruppo di ricerca in Neurobioetica (
GdN) dell’Ateneo Pontificio Regina Apostolorum (APRA) di Roma, buon periodo
estivo a tutti.
In questa
Newsletter vorrei, da una parte, informarvi sui recenti cambi istituzionali
all’interno della nostra realtà accademica, dall’altra, offrire una sintesi del
II Corso di Perfezionamento in Neurobioetica 2018/2019 dedicato alle sfide
della RoboEtica che anche quest’anno ha riscosso un ottimo risultato per quanto
concerne sia la ricerca interdisciplinare che la formazione integrale.
Verranno, infine, indicate alcune delle nostre ultime pubblicazioni a livello
nazionale ed internazionale e sarà annunciato l’imminente lancio del programma
2019/2020 dedicato alle sfide dell’intelligenza artificiale.

Nell’approfondimento Grazie…e arrivederci! il Prof.
P. Jesús Villagrasa, L.C., che ha concluso dal 1° luglio il suo mandato come
Magnifico Rettore dell’APRA, svolgeva un bilancio di questi anni, ringraziava e
passava il testimone, in spirito di rinnovamento nella continuità, al nuovo
Magnifico Rettore Prof. P. José Enrique Oyarzún, L.C. (in precedenza
Vice-rettore Accademico). Ringrazio di cuore Padre Villagrasa per la dedizione
di questi anni e per il sostegno che non ha mai fatto mancare al Gruppo di
ricerca in Neurobioetica. Auguro a Padre Oyarzún un buon inizio di mandato ed
invito tutti voi a leggere la sua recente Lettera.
Altri due cambi
istituzionali accrescono ulteriormente la nostra mailing-list che da tempo ha
superato i 400 contatti: benvenuto e buon lavoro al nuovo Vice-rettore
Accademico Prof. P. David Koonce, L.C. e al nuovo Direttore dell’Istituto
Scienza e Fede Prof. P. Marcelo Bravo, L.C. I nostri membri avranno modo di
conoscervi nelle prossime iniziative, riunioni e seminari. Ringrazio in modo
speciale il Prof. P. Rafael Pascual, L.C. Direttore dell’Istituto Scienza e
Fede dalla fondazione per aver lanciato, sostenuto e sempre motivato il Gruppo
di Neurobioetica.
Il nuovo
Direttore dell’Istituto di Bioetica e Diritti Umani è il Decano della Facoltà
di Bioetica Prof. P. Gonzalo Miranda, L.C., mentre il Prof. Alberto García
continua come Direttore della Cattedra UNESCO di Bioetica e Diritti Umani.
Grazie ad entrambi per aver lanciato, sostenuto e sempre motivato il Gruppo di
Neurobioetica.
Insieme a tutti
voi continueremo a far crescere questa realtà avvincente e promettente. Buon
lavoro!
Veniamo ora
alla 
presentazione sintetica del percorso intrapreso con il II Corso di Perfezionamento in
Neurobioetica 2018/2019 sulla RoboEtica
. Innanzitutto un ringraziamento sentito a tutti i competenti
relatori e un grazie a tutti coloro che hanno creduto e lavorato per poter
sviluppare una riflessione e una ricerca di alto livello ed impatto. Viva
gratitudine esprimo a tutti coloro che lavorano negli uffici di comunicazione e
promozione e nell’amministrazione dell’APRA. Un ulteriore grazie va ai
coordinatori dei
5 sottogruppi di studio del GdN per l’impegno profuso.
Venerdì 21
giugno
, con il seminario ‘Robotica e Teologia’ il programma si
è concluso. Di seguito il programma svolto e i link a tutte le
video-registrazioni (cliccando sul titolo o sull’immagine).
Il 21 settembre
2018 nel seminario 
Neurobioetica e Roboetica – introduzione veniva
presentato ed introdotto il programma sulla RoboEtica, la sua natura e la
continuità con il programma 2017/2018 dedicato al Transumanismo ed in
particolare ad una analisi critica sull’idea dell’anastomosi cefalo-somatica o
cosiddetto ‘trapianto di testa’.


Il 23 novembre Luciano Bissolotti ha sviluppato il seminario Roboetica: ibridazione ed umanizzazione della
tecnologia riabilitativa
.

Il 14 dicembre
si è tenuta la tavola-rotonda Roboetica: robotica, riabilitazione, personalizzazione
e rieducazione del corpo e della mente
 in cui sono intervenuti: Giovanni
Morone
Marco Iosa eCarmine Consalvi.

Il 25
gennaio
 Federica Ebau ci ha parlato di interazione uomo-macchina: l’applicazione nell’ambito
della disabilità
.

Il 22 febbraio
nel seminario RoboEtica. Ibridazione uomo-macchina:
aspetti psicologici
 sono intervenuti Iolanda Pisotta e Alberto
Passerini
.

L’11 marzo si è
svolto il convegno I pilastri del Postumanesimo (prima parte) e (seconda parte) all’interno della Settimana
Mondiale del Cervello
 (BRAIN AWARENESS WEEK) – DANA Foundation. 


L’evento è stato promosso dal GdN e dalla S.I.S.P.I.. Sono intervenuti: Claudio
Bonito, Maria Paola Brugnoli, Giorgia Salatiello, Alberto Carrara, Maria
Addolorata Mangione, Alberto Passerini
Emanuela Cerasella.

Il 20 marzo, in
occasione del 10° anniversario del GdN è stato organizzato un 
seminario di studi sulla figura di Sant’Alberto Magno.
Sono intervenuti: 
Alberto Carrara, Maria Addolorata Mangione, Claudio
Bonito, Giorgia Salatiello, José Angel Lombo, Tania Cerasella
.

Il 22 marzo al
seminario RoboEtica: ibridazione uomo-macchina:
aspetti etico-filosofici
 hanno partecipato come relatori: Claudio
Bonito, Maria Addolorata Mangione, Mirko Daniel Garasic e Alberto Carrara
.

Il 24 maggio nel
seminario RoboEtica: ibridazione uomo-macchina:
aspetti giuridici
 sono intervenuti: Emanuela CerasellaTania
Cerasella
 e Giuseppe Corasaniti.

Infine,
nell’ultimo seminario dello scorso 21 giugno RoboEtica: ibridazione uomo-macchina: aspetti teologici le
relatrici sono state: Giorgia Salatiello e Daniela Del
Gaudio
.
Potete
consultare alcune delle nostre ultime pubblicazioni dal sito della
Cattedra
UNESCO in Bioetica e Diritti Umani
cliccando di seguito qui.
Infine, come ho
già avuto modo di anticipare, 
da ottobre di quest’anno verrà
attivato il 
terzo corso di perfezionamento in Neurobioetica che, in
continuità con quello relativo al Transumanismo (2017) e alla Roboetica (2018),
si focalizzerà sulle sfide della cosiddetta
Intelligenza Artificiale.
A breve l’invio
della descrizione, del poster e della flyer.
Nuovamente buon
periodo estivo, cordiali saluti,
Prof. P. Alberto Carrara,
L.C.
Coordinatore del GdN