Alberto Carrara. L’immagine si riferisce al video della conferenza stampa rilasciata pochi giorni fa a Vienna dal neurochirurgo italiano Sergio Canavero (a destra) in occasione della clamorosa “riuscita” del primo trapianto di testa realizzato su cadavere umano. Le ultime cronache mediatiche globali a seguito dell’articolo ‘World’s first human head transplant a success,
controversial scientist claims

di
Telegraph
firmato dall’editrice scientifica inviata a Vienna, Sarah Knapton, lo scorso 17
novembre, stanno riproponendo gli scenari spesso inquietanti relativi al
cosiddetto “trapianto di testa”. La novità rispetto ai mesi scorsi è che il
neurochirurgo torinese Canavero ha annunciato il
presunto “successo” del primo
trapianto di testa su cadavere umano
, realizzato – a detta del dottor
Canavero – in Cina dopo 18 ore di intervento. Segui la breve intervista cliccando
qui.