Dal trapianto di testa all’identità personale, dai diritti umani all’escatologia. Un anno di riflessione sulle ultime frontire del transumanismo

Al “via” domani all’APRA (Ateneo Pontificio Regina Apostolorum) e all’UER (Università Europea di Roma, la linea di ricerca e formazione 2017-2018 del GdN, il Gruppo di ricerca interdisciplnare in neurobioetica attivo dal 20 marzo 2009 all’interno dell’Istituto Scienza e Fede e della Cattedra UNESCO in Bioetica e Diritti Umani
Il coordinatore del GdN, prof. P. Alberto Carrara, LC, modererà il seminario di programmazione di domani. Collegati in diretta vi saranno membri e collaboratori del GdN da Bethesda (Washington, Stati Uniti), Tel Aviv (Israele), Città del Messico, Milano e Padova. 
Si discuterà sull’organizzazione e pianificazione delle attività di ricerca-pubblicazione-formazione che per il 2017-2018 verteranno sulla grande ed emergente tematica del “Transumano e Postumano”. L’incontro si svolgerà venerdì 23 alle 17:00 (aula Tesi, 1° piano dell’APRA). Il tema della linea di ricerca sarà:

Dal trapianto di testa all’identità personale, dai diritti umani all’escatologia. Un anno di riflessione sulle ultime frontire del transumanismo: la parola alla neurochirurgia, alle neuroscienze, alla psichiatria e psicologia, alla filosofia e teologia, al diritto, alle questioni sul consenso informato, sulla vulnerabilità dei soggetti (pazienti e appartenenza nazionale) implicati, sulla dignità e sul valore del nostro corpo”.

Nelle prossime settimane verranno diffuse ulteriori dettagli in merito alla linea di ricerca e alle attività in programma.